La Ferme

Paysage a Campriano



Campriano oltre ad essere un luogo di rara bellezza storica e naturale è un’azienda agricola di 350 ha acquistata dalla famiglia Neri nel 1914.

L’azienda oltre ad avere 200 ettari di superficie coperta da boschi di quercia, leccio ed altre essenze tipiche della macchia mediterranea produce cereali e foraggi su 120 ettari. La parte restante è occupata da 15 ettari di vigneti e 7,5 ettari di oliveti specializzati. Mentre i cereali e i foraggi sono coltivati sui terreni argillosi di origine pliocenica delle Crete, i vigneti e gli oliveti si trovano nella parte costituita da terreni sassosi di medio impasto, calcarei esposti a sud, sud-est a 350 m di altitudine.

I vigneti piantati nel periodo 1964-1975 sono stati gradualmente rinnovati e integrati da nuovi impianti. Ad oggi sono tuttora in produzione 1,20 ettari del 1971 con densita di 3.500 piante ad ettaro. Nel 1995 sono stati piantati 3,15 ettari con densita di 4.444 piante ad ettaro, seguiti nel 1999 da 3,35 ettari con 4.700 piante ad ettaro e 5,0 ettari nel 2004 e 2005 con densita di 4.900 piante ad ettaro. In tutti gli impianti la vite e allevata a cordone speronato basso e le varieta principali sono il Sangiovese e il Canaiolo nero per le uve rosse che costituiscono il 90% dei vigneti e il Trebbiano Toscano e la Malvasia del Chianti per le uve bianche. Alcune novita riguardano la sperimentazione di varieta come il Vermentino , il Ciliegiolo e il Syrah . Le uve prodotte a Campriano vengono raccolte solo in piccole casse da 20 kilogrammi e trasformate nella cantina dell’azienda.

Gli oliveti sono costituiti da circa 400 piante di 40-60 anni allevate a vaso policonico e 900 piante di 10-12 anni allevate a monocono di varietà Leccino e Frantoio a cui nel 1999 si sono aggiunte 750 nuove piante delle stesse varietà.